Aquilea 22 settembre 1944 - la battaglia del Castellaccio - 24 settembre 1943

Pagina 5 di 6: 24 settembre 1943

Nella notte della domenica 24 settembre 1944, in silenzio, il contingente si ritirò verso Borgo a Mozzano, assieme a quello che si trovava sul monte dell’Elto, lasciandosi dietro il cumulo di rovine che una volta era la chiesa romanica di San Leonardo del Castellaccio. Nello stesso momento, seguendo forse un ordine ben preciso, si ritiravano anche le truppe che erano dislocate nella Brancoleria tra il Colle di Croce e l’Altipiano delle Pizzorne.

Il via a tutto questo movimento venne dato dalla guarnigione del Pittone che, come racconta Giacomo delle Selve, fissò una bandiera bianca su di un lungo palo legato ad una quercia vicino alla cappellina del Pittone e dopo aver gettato tre o quattro mitragliatori Breda e tre MG Spandau – la sega di Hitler – con relative munizioni, nella pozza d’acqua del Serchio sottostante il passaggio a livello del Piaggione, che si trova sotto il Pittone all’uscita della galleria delle Pianacce o di Morteto, (armi poi ritrovate da un pescatore nel 1984, arrugginite e non più buone, e consegnate ai locali Carabinieri), si ritirarono anch’essi su Borgo a Mozzano. 

I Comandi locali tedeschi erano già da tempo a conoscenza di questo ritiro, mancavano solo il giorno e l’ora. A testimonianza di questo anche il racconto del colloquio che avvenne tra il Comandante tedesco e il proprietario della villa in Aquilea dove si trovava il Comando tedesco da cui dipendeva l’avamposto del Castellaccio e le varie zone del Morianese. “…può iniziare a cambiare la biancheria nelle camere e ad esporre la nuova bandiera alla finestra. Noi ce ne andiamo e nel giro di qualche ora avrete nuovi ospiti. Le auguro buona fortuna.” Così avvenne in effetti. Dopo poche ore dalla partenza tedesca, nella villa si insediava il Comando americano.

liberi dai tedeschi
Pagina

Aquilea

  • Visite: 21183

2019 - LeonardoUno.net
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.