SICUREZZA: esigenza sempre più attuale

Il fenomeno della criminalità, in particolare per quanto riguarda furti e aggressioni, preoccupa sempre di più i nostri cittadini.
Contrastare totalmente questo fenomeno non è facile ma provvedimenti devono essere presi per rendere maggiormente sicura la popolazione.
Per questo, con una mozione, propongo alle Istituzioni, così come già fatto quando ricoprivo la carica di consigliere circoscrizionale, il ripristino del vigile di quartiere la cui figura è stata abolita nel 2004. Le Forze dell’Ordine, pur facendo al massimo il loro dovere, non riescono, dovendo operare su un territorio vasto e dispersivo come quello del Comune di Capannori, ad ottenere quei risultati che la gente giustamente si aspetta.
Riportare nuclei di vigili zonali o di quartiere nelle sedi delle ex-Circoscrizioni garantirebbe un maggior controllo delle nostre frazioni e sicuramente una minor diffusione di crimini. Importante è anche il servizio notturno della Polizia Municipale, di cui è auspicabile la presenza di più pattuglie contemporaneamente rispetto a quanto attualmente previsto, che coordinandosi con le altre Forze dell’Ordine, può permettere una migliore copertura del nostro vasto territorio.
Correttivi importanti potrebbero essere ottenuti inoltre con una più capillare azione di prevenzione in particolare laddove statisticamente è più probabile che nascano comportamenti illegali come per esempio a causa dell’immigrazione clandestina e del nomadismo.
Mi appello agli organi competenti affinché valutino l’attuazione di tutte le possibili soluzioni, che possano dimostrarsi efficaci nell’azione di contrasto alla delinquenza.
Concludendo, mi sento in dovere di fare un invito pressante alla popolazione perché faccia attenzione ad atteggiamenti e comportamenti sospetti nei pressi di abitazioni e negozi e, se del caso, contattare prontamente le Forze dell’Ordine che ringrazio sentitamente per l’impegno e la dedizione che mettono al servizio del cittadino.

Politica

  • Visite: 4387

2019 - LeonardoUno.net
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.